Come lavoriamo

Il Bilancio di Sostenibilità

 

 

La trasparenza verso tutti gli stakeholder è un principio essenziale che guida il nostro Gruppo in tutte le attività e che si traduce anche nella scelta di redigere annualmente, su base volontaria, il Bilancio di Sostenibilità del Gruppo, pubblicato per la prima volta nel 2015: il documento riporta ogni anno il percorso di sostenibilità dell’Azienda, riflettendone l’impegno in tutto il mondo attraverso le sue principali società.

 

 

 

Fin dalla prima edizione, redigiamo il Bilancio di Sostenibilità secondo i Global Reporting Initiative Standards, i principali criteri di riferimento internazionali per la rendicontazione della performance di sostenibilità, e lo sottoponiamo a revisione limitata da parte di una società di assurance esterna, che rilascia la lettera di revisione pubblicata all’interno del Bilancio.

 

A Goal in every Cup – Leaving no one behind è il titolo dell’ultima edizione del Bilancio di Sostenibilità del Gruppo e rappresenta anche lo strumento per rendicontare il  nostro impegno verso i Global Goals delle Nazioni Unite, cui sono dedicati quattro capitoli, rispettivamente per ognuno dei Priority Goals che abbiamo individuato, oltre alla sezione dedicata alla Fondazione Lavazza.

 

“L’obiettivo del Gruppo è quello di andare avanti e costruire il proprio futuro senza lasciare nessuno indietro.”

 

Così l’AD Antonio Baravalle sottolinea l’importanza di tenere al centro le persone, vero motore dell’azienda, nel nostro cammino di sviluppo e di successo, rinnovando l’impegno verso l’Agenda 2030, nella convinzione che lo sviluppo industriale post-pandemia non potrà che fondarsi sui principi di sostenibilità economica, sociale ed ambientale.

 

E alla luce di questi principi si è declinato l’operato del Gruppo, che viene illustrato nel Bilancio di Sostenibilità 2020.    

Il Manifesto di Sostenibilità

L’integrazione dei Sustainable Development Goals dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite nelle strategie del Gruppo.

SCOPRI DI PIÙ