Lavazza sostiene Food for Soul

 

Il cibo è cultura. Il modo in cui viene prodotto, trasformato e consumato riflette la società in cui viviamo. Esclusione sociale e spreco alimentare sono due temi critici del nostro tempo. Occuparsene significa fare la propria parte per un mondo più giusto e sostenibile.
 
Era il 2015 quando, all’Expo di Milano, lo chef stellato Massimo Bottura chiamò a raccolta i migliori talenti della gastronomia globale per trasformare il surplus di cibo dell’Esposizione in pasti nutrienti e salutari per i più bisognosi. Questa la scintilla da cui nacque Food for Soul, la no profit fondata dallo chef e da sua moglie Lara Gilmore: un progetto culturale e una rete di refettori sociali sparsi in tutto il mondo, dove le eccedenze alimentari diventano pasti bilanciati e gratificanti per persone che vivono in condizione di vulnerabilità sociale.
 
Un invito, dunque, ad apprezzare e riconsiderare il cibo, agendo su temi importanti come isolamento sociale e riutilizzo di risorse che altrimenti andrebbero sprecate. Acquisire consapevolezza delle difficoltà che molti affrontano quotidianamente è il primo passo per agire nel concreto e fare la differenza. La collaborazione del nostro brand globale Lavazza con Food for Soul significa proprio questo: supportare progetti dedicati al benessere delle persone, che si riflette anche sulla salute del nostro pianeta.

Persone, luoghi e cibo

Nato nel 2015, Food For Soul gestisce ad oggi 13 Refettori in 9 paesi del mondo: una lista destinata a crescere prossimamente. Insieme, in 7 anni di attività, queste strutture hanno già recuperato tonnellate di cibo per offrire oltre 2 milioni di pasti a più di 1 milione di ospiti. Negli spazi accoglienti dei Refettori queste persone hanno trovato ristoro anche attraverso i corsi di formazione con cui vengono aiutati a diventare autosufficienti.

Il legame con Massimo Bottura e Food for Soul

Il caffè e l’alta gastronomia sono due mondi che si parlano costantemente. Il nostro incontro con Massimo Bottura si fonda sulla condivisione di una costante spinta innovativa e, con Food for Soul, abbraccia anche l’impegno sociale e la responsabilità nei confronti delle persone e del pianeta. Non è un caso che i menù dei ristoranti dello chef si concludano offrendo un espresso ricavato dalle nostre migliori miscele e che da quasi dieci anni Bottura sia nostro Ambassador per sviluppare insieme nuovi modi di interpretare il caffè. Come non è casuale il percorso comune per ispirare modelli di cambiamento collettivo, partendo da due grandi tradizioni italiane: gastronomia e ospitalità. 

 

“The Revived Recipes”

Oltre ad aiutare chi ne ha bisogno, restituire il giusto valore al cibo serve a evitare che venga gettato inutilmente. In occasione di HalloweenMassimo BotturaCarlo Cracco e Norbert Niederkofler ci mostrano, con tre spettacolari ricette, come recuperare ingredienti in scadenza o apparentemente deteriorati. Per dimostrare che il vero mostro è lo spreco, non i cibi appassiti. È il progetto The Revived Recipes, con cui Lavazza e Food for Soul invitano a combattere lo spreco alimentare. L’iniziativa rientra nella piattaforma di comunicazione Blend for Better, che racconta il nostro impegno e quello dei nostri brand per generare valore condiviso sulla società, sulle persone e sull’ambiente.