Le tappe di internazionalizzazione

1895
  • Nasce la Ditta Lavazza, dall’acquisto della Drogheria di Via San Tommaso 7, a Torino. 
1927
  • Lavazza si trasforma da attività commerciale in azienda familiare.
1970+
  • Lavazza è leader di mercato in Italia per il consumo domestico, una posizione che continua a mantenere ancora oggi.
1982
  • Lavazza inizia la sua strategia di crescita all’estero. Viene aperta la sua prima sede in Francia, a Vincennes.
1987
  • Costituzione della consociata tedesca Lavazza Deutschland GmbH a Francoforte.
1988
  • Costituzione della consociata austriaca Lavazza Kaffee a Vienna.
1989
  • Costituzione della consociata US Lavazza Premium Coffees Corp a New York.
1990
  • Costituzione della consociata Lavazza Coffee UK LTD a Londra.
  • Lavazza inizia a sviluppare la sua rete di distributori, che oggi contribuisce alla diffusione dei prodotti del Gruppo in oltre 140 paesi.
2009
  • Apertura della consociata Lavazza Sweden AB a Stoccolma.
2011
  • Inizia la politica di espansione produttiva fuori dall’Italia, per i prodotti destinati ai mercati locali: viene posata la prima pietra dello stabilimento produttivo a Chennai, in India.

2015
  • Parte la strategia di crescita globale, mirata a rinforzare la presenza del Gruppo in mercati chiave, attraverso l’acquisizione di brand leader nei propri mercati.
  • Acquisizione di Merrild, leader in Danimarca e nei Paesi Baltici nel canale retail.
  • Apertura della consociata australiana, a seguito dell’acquisizione delle attività distributive del partner locale. 
2016
  • Acquisizione di Carte Noire, leader in Francia nel mercato retail del caffè, e integrazione dell’impianto produttivo di Lavérune. La Francia diventa il secondo mercato più rilevante per il Gruppo Lavazza, dopo l’Italia.

2017
  • Acquisizione della canadese Kicking Horse Coffee, società leader in Nord America nel settore del caffè organico, e integrazione dell’impianto produttivo di Invermere.
  • Acquisizione della società francese Espresso Service Proximité, attiva nel canale OCS.
  • Acquisizione di Nims, azienda italiana specializzata nella distribuzione door to door e nella vendita di sistemi espresso in capsula.
  • Apertura del primo Flagship store Lavazza, in Piazza San Fedele a Milano.
2018
  • Acquisizione del business Mars Drinks, oggi Lavazza Professional che, con i sistemi Flavia e Klix ha una rilevante posizione di mercato nel settore dell’OCS e del vending negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone. Con l’acquisizione vengono integrati nel sistema produttivo del Gruppo anche gli stabilimenti di Basingstoke nel Regno Unito e di West Chester negli Stati Uniti.
  • Acquisizione della società australiana Blue Pod Coffee Co. specializzata nella distribuzione di sistemi espresso nel canale OCS.
2020
  •  Apertura del primo Flagship store Lavazza in Cina, a Shanghai, in partnership con Yum China.
  • I dati di bilancio 2019 mostrano risultati unici nella storia del Gruppo, con ricavi in crescita del +18% a 2,2 miliardi di € e +45% di utile netto. La definitiva trasformazione di Lavazza in grande gruppo globale è ribadita dal fatto che il 70% del fatturato è generato fuori dall’Italia
2021
  • Il bilancio 2020 evidenzia una crescita costante dei mercati internazionali con l’espansione del canale Retail in Germania (+35%), Stati Uniti (+22%), Regno Unito (+15%), Russia (+30%), Polonia (+10%), oltre che nei mercati di punta del Gruppo, Italia e Francia (+7%).
  • Lancio della “Roadmap to Zero”, un ambizioso piano di riduzione e compensazione delle emissioni a livello globale che mira alla completa neutralizzazione dell’impatto carbonico generato lungo l’intera catena di valore del Gruppo entro il 2030.